Risotto asparagi e aglio orsino

Rieccomi all’opera!  Non vi capita mai che vi manchi (e anche tanto) un buon pasto fatto in casa? A me capita in genere quando vado in vacanza. Per quanto io adori mangiare al ristorante, dopo un po’ mi stufo. Anche perché, regolarmente, inizio a pensare a come farei la stessa ricetta se fossi nella mia cucina.

Figuriamoci quindi mentre stavo trasolcando, stavo letteralmente impazzendo.

Ora che sono tornata in pista mi sto sbizzarrendo, cercando sempre di usare ingredienti di stagione e possibilmente locali. E così ho scoperto un nuovo ortaggio (o dovrei chiamarlo erba?) che mi piace moltissimo: l’aglio orsino. Prima di venire a vivere in Ticino non l’avevo mai visto e nemmeno mai sentito nominare. Quindi quando l’ho visto alla coop e la mia collega mi ha detto che è buonissimo per farci il risotto l’ho subito comprato. Poi, tornata in ufficio, ho guardato sulla mia amica Wikipedia cosa fossero esattamente le foglie che avevo acquistato. Ecco la spiegazione:

“L’Aglio orsino (Allium ursinum L.) è una pianta bulbosa, erbacea, perenne, eretta non molto alta, con fiori bianchi e foglie larghe, delicate e setose, dall’odore pungente di aglio appartenente alla famiglia delle Liliaceae come il tulipano, il giglio, il mughetto ed altre. La si può trovare nei nostri boschi a volte in popolamenti spesso massivi e fitti.”

Di cosa sa, dunque, questo aglio orsino? Come potrete immaginare, di aglio, anche se in maniera più “soft” del bulbo vero e proprio. Un po’ come l’erba cipollina, che sa di cipolla ma non troppo.

L’idea per questa ricetta me l’ha fatta venire la mia collega e amica Laura, che mi ha detto che in un ristorante vicino a Locarno fanno un risotto con l’aglio orsino che è la fin del mondo. Presto fatto, ho indagato un po’ su Google e ho messo insieme questa ricetta. Be’, è venuta una favola. Quindi eccolvela e buon appetito!

320 g di riso carnaroli

500 g di asparagi verdi

2 scalogni

1 bicchiere di vino bianco secco

1/2 confezione di formaggio tipo Philadelphia

2 mazzetti di aglio orsino

parmigiano grattugiato

olio

sale e pepe

brodo vegetale (fatto col dado va benissimo)

Lavate gli asparagi ed eliminate la parte più legnosa  in basso. Metteteli a bollire in abbondante brodo vegetale e cuoceteli al dente. Una volta cotti,toglieteli dal brodo, metteteli da parte e conservate il brodo.

Preparare intanto una a crema passando al mixer il formaggio Philadelphia insieme alle foglie di aglio orsino. Salate e pepate.

Tritate finemente gli scalogni. Fateli inbiondire in un po’ d’olio, aggiungete il riso e fatelo insaporire mescolando per qualche minuto. Annaffiate con il vino bianco e aggiungete man mano che occorre il brodo in cui avete cotto gli asparagi.

A fine cottura unite gli asparagi tagliati a pezzetti, la crema di formaggio e aglio orsino e  del parmigiano.

Risotto asparagi e piselli

Buon inizio di primavera a tutti! Non so da voi, ma qui oggi c’è una giornata davvero stupenda, al 100% primaverile. Fa venire voglia di passare la pausa pranzo seduti all’aria aperta. Invece dovrò passarla all’Ikea per il secondo giorno di fila. È proprio vero che chi non ha testa ha gambe, quindi oggi  i tocca tornarci perchè ieri ho lasciato alla cassa parte delle cose che avevo comprato. Geniale, no?

Con l’avvicinarsi del trasloco sto avendo meno tempo per cucinare, anche se qualcosina riesco a metterla insieme nonostante io sia “divisa” tra due cucine. Una che sto un po’ svuotando e l’altra che non è ancora del tutto utilizzabile.

Venerdì porterò un bel po’ di cose nella casa nuova e magari cucinerò qualcosa nella nuova cucina… se lo stress non avrà il sopravvento. Il fatto è che, per ora, non ho ancora i piatti, quindi se cucinassi qualcosa bisognerebbe mangiarlo direttamente dalle pentole. I casi sono due: o tra oggi e domani compro i piatti, o farò qualcosa tipo finger food.

Ma veniamo alla ricetta di oggi: il risotto con asparagi e piselli. Visto che è ufficialmente primavera direi che è ora di archiviare le ricette con gli ingredienti invernali e strafogarsi invece di delizie primaverili. Gli asparagi, in particolare, mi mancano molto durante l’inverno. Nelle prossime settimane. quindi, non stupitevi se vedrete tante ricette con gli asparagi da queste parti…
280 g di riso carnaroli

2 cipollotti
1 cipolla
150 g di piselli
250 g di asparagi
4 cucchiai di olio di oliva extra vergine
Parmigiano grattugiato
1 bustina di zafferano
1 l di brodo vegetale
½ bicchiere di vino bianco secco
Sale e pepe

Pulite gli asparagi e tagliateli a tocchetti. Lasciate interi gli ultimi 5 centimetri di punta e teneteli da parte, per “abbellire” il risotto.

Pulite i cipollotti, tagliate ciascuno in 4 spicchi e affettate finemente la parte verde
Fate rosolare in una pentola di ghisa, la cipolla tritata con due cucchiai di olio. Unite gli asparagi a tocchetti (escluse le punte), il riso, e lasciate tostare per 1 minuto. Sfumate con il vino bianco e, quando è evaporato, unite poco alla volta il brodo bollente. Proseguite la cottura come per un normale risotto. A metà cottura aggiungete lo zafferano, sciolto in un mestolino di brodo.
Fate rosolare in un’altra casseruola la parte bianca dei cipollotti in due cucchiai d’olio. Aggiungete i piselli, salate e cuocete per 10 minuti, a fiamma bassa e pentola coperta, con un mestolino di brodo. Unite le punte d’asparago e terminate la cottura evaporando il brodo. Aggiustate di sale.
Spegnete il risotto al dente; mantecatelo con il parmigiano grattugiato. Distribuitelo sui piatti e ponete al centro di ogni porzione un po’ di verdure.