Gingerbread cookies: i biscotti allo zenzero

photo-1Stamattina c’è decisamente cielo da neve. In casa fa piuttosto freddino e, contando che il mio radiatore più grande è mezzo fuori uso perché è pieno d’aria, credo proprio che non mi resterà altro che ricorrere al vecchio metodo di mia nonna per scaldare un po’ la stanza: cuocere qualcosa in forno. Stasera ho già in programma delle belle lasagne alle verdure per la mia amica Nicole, che è vegetariana, ma nel frattempo, per non farmi venire i geloni ai piedi mentre lavoro, mi metterò sotto a fare biscotti. In genere poi li regalo quasi tutti perché non sono una grande appassionata di dolci, ma devo dire che mi piace sentire il profumo mentre cuociono e, ovviamente, il calduccio che butta fuori il forno.

I gingerbread cookies sono tipici dei paesi del Nord e degli Stati Uniti, dove in genere vengono fatti a forma di omino e poi decorati con la glassa. Io li propongo in versione semplificata e senza glassa perché non è che mi faccia impazzire… quello che più mi piace di questi cookies è il sapore delle spezie, che fanno tanto “Natale”.

Per una trentina di biscotti:

1/2 cucchiaino di bicarbonato
150 gr di burro
2 cucchiaini di cannella in polvere
1/2 cucchiaino di polvere di chiodi di garofano
350 gr di farina
150 gr di miele
1 punta di noce moscata in polvere
1 pizzico di sale
1 uovo
2 cucchiaini di zenzero in polvere
160 gr di zucchero

In una ciotola setacciate la farina e lo zucchero, aggiungete le spezie e il bicarbonato e per ultimo anche il burro tagliato a tocchetti.

Aggiungete il miele e mescolate, fino a ottenere un composto bricioloso. In ultimo unite anche l’uovo e impastate ancora qualche istante fino a ottenere una palla. Avvolgete l’impasto nella pellicola trasparente e mettetelo in frigorifero per circa 2 ore.

Stendete l’impasto con un mattarello fino ad ottenere una sfoglia dello spessore di 4 mm, ricavate delle sagome con delle formine, ponete su una teglia coperta con carta forno e passate in forno caldo a 180° per circa 10-12 minuti, fino a che saranno dorati.